SPINACINE VEGETARIANE SENZA GLUTINE COTTE AL FORNO

SPINACINE VEGETARIANE SENZA GLUTINE COTTE AL FORNO

Lo ammetto, ho proprio una passione per le verdure; sin da bambina non sono mai stata così schizziosa da evitarle nel piatto, anzi se potevo ne chiedevo il bis! Poi sarà che sto invecchiando, pure male, ma ci sono dei periodi in cui proprio di mangiare la carne non mi riesce. Gli esperti dicono che spesso il nostro corpo ci invia dei chiari messaggi, il mio magari mi vuole dire che presto mi trasformerò in un coniglio a giudicare dal quantitativo di verdure presenti nel mio frigo! Torniamo a noi; quando hai voglia di spinacine, ma la Aia non te le ha ancora messe in commercio, pronte da acquistare al banco frigo del supermercato, in versione senza glutine, hai solo un’opzione: farle in casa; e se a questo aggiungi una momentanea inappetenza verso la carne, allora ecco che esce fuori il motivo della ricetta di oggi delle spinacine vegetariane senza glutine!

INGREDIENTI:
wp-1490284271610.jpg

  • 220 gr. Ceci Cotti
  • 300 gr Spinaci Freschi
  • 1 uovo
  • 100 gr. Pangrattato SG (
  • 50 gr. Parmiggiano grattugiato
  • 1 spicchio d’Aglio
  • 30 gr. Provola
  • Olio
  • Sale e Pepe

 

 

PREPARAZIONE:

Dedichiamoci a pulire per bene gli spinaci, dopodiché saltiamoli in padella con un filo d’olio e lo spicchio d’aglio e lasciamoli cuocere per qualche minuto. Scolate i ceci. Una volta cotti gli spinaci lasciateli freddare qualche istante, per poi andarli a frullare nel mixer insieme ai ceci, l’uovo, il parmigiano e aggiustate di sale e pepe. Prestate attenzione a lasciare il composto piuttosto grossolano, non deve essere una crema. In una ciotola trasferite il composto ed aggiungete 3 cucchiai del pangrattato che avevate preparato. Impastatelo con le mani insieme al composto e cercate di compattarlo. Ora dovrete formare due strati di composto non troppo spessi ed adagiare al centro una fettina di provola; chiudete e passate nel pangrattato messo da parte; fate questo procedimento fino ad ultimare gli ingredienti. Preparate la placca ed adagiateci della carta forno; spennellatela con dell’olio. Adagiate le spinacine e versate un filo d’olio sulla superficie, per far sì che questa venga bella croccante. Cuociamo in forno ventilato già caldo a 200° per 15 minuti, poi giriamoli delicatamente, fate attenzione perché da caldi sono piuttosto morbide e facili da rompere e terminiamo la cottura per altri 5 minuti. Devono apparire ben dorati e la panatura croccante. Estraiamo dal forno e lasciamo intiepidire prima di servire.

Bon Appétit!

ZUPPA DETOX DI MELA, CIPOLLE E AVENA SENZA GLUTINE

ZUPPA DETOX DI MELA, CIPOLLE E AVENA SENZA GLUTINE: GF /VVG/ EF / MF 

 

Alain Ducasse diceva che la cucina è una storia d’amore. Ed io ho sviluppato un amore incondizionato verso l’Avena. Per cui concediamoci una buona zuppa di mela verde, cipolle e questo straordinario cereale. Questa combinazione di ingredienti è un vero toccasana per ripulire l’organismo dalle tossine, in quanto l’avena è un super alimento, che fa davvero bene alla nostra salute ed alla nostra pelle, non a caso la maggior parte di creme cosmetiche sono proprio a base di avena, (esiste per l’appunto anche un’azienda che l’ha resa regina della sua linea cosmetica, nonché il suo marchio di fabbrica)  e che dovremmo assumere ogni giorno. Se la combiniamo con la mela verde e la cipolla, i suoi benefici si moltiplicano. Una delle sue innumerevoli qualità è quella di agire sul metabolismo, come eccellente regolatrice. Questa zuppa sarà un toccasana per il vostro corpo e vi aiuterà a sentirvi leggeri. Quindi fate tesoro di queste brevi informazioni ed inserite questa ricetta.

INGREDIENTI:wp-1489917242846.jpg

  • 6 cucchiai d’Avena SG
  • 1 Carota
  • 1 Cipolla
  • 1 Mela Verde
  • 100 gr Indivia Belga
  • 1 cucchiaio d’Olio e.v.o
  • Aceto balsamico
  • 300 ml Acqua
  • Prezzemolo
  • Sale 

 

PREPARAZIONE:

Prepararla è semplice ed anche veloce, in pochi passaggi otterrete una zuppa dal sapore delicatamente agrodolce. Pulite cipolla, carote e la mela, fatene una dadolata grossolana e mettetele a cuocere nell’acqua precedentemente portata ad ebollizione; regolate di sale e fate cuocere per circa 20 minuti (dovranno cuocere fino a quando non saranno quasi sfatti). Nel frattempo pulite l’indivia belga e tagliatela in senso verticale; in una padella antiaderente fate soffriggere l’olio, aggiungete l’indivia, salatela e fatela croccare. Versate un cucchiaio di aceto balsamico e lasciatela cucinare, girandola ogni tano. Con l’aiuto del mixer ad immersione frullate la mela, la cipolla e la carota, che a questo punto saranno ormai cotte, fino ad ottenere una cremosa vellutata (se la volete molto densa fatela restringere qualche minuto sul fuoco, in ogni caso contate che l’aggiunta successivamente dell’avena, contribuirà ad ottenere una zuppa piuttosto corposa e non liquida); aggiungere l’avena e lasciare cuocere per circa 6 minuti ( a seconda del tipo di avena che andate ad utilizzare, controllate i minuti di cottura di questa). Per la ricetta io ho utilizzato Oat Free Form Tesco . Mescolate bene per evitare che vi si formino grumi e che l’avena si attacchi al fondo della pentola. Servite la zuppa calda con l’indivia croccante ed una spolverata di prezzemolo fresco.

Bon Appétit!

COURGETTE SURPRISE, ALTRIMENTI DETTO ZUCCHINA RIPIENA DI QUINOA

COURGETTE SURPRISE, ALTRIMENTI DETTO ZUCCHINA RIPIENA DI QUINOA: 
GF /VVG/ EF / MF 

E’ inutile affannarsi tanto, va decretato che come italiani abbiamo indubbiamente una cultura gastronomica assai invidiabile, ma basta variarne il titolo ed il francese rende tutto più sublime, scintillante e squisito. Ad ogni modo questa ricetta ha in effetti poco di francese e soprattutto è ben lontana dalla tradizionale ricetta delle zucchine ripiene; ma converrete con me che quando la fantasia di un piatto vegetariano, si sposa con la creatività della presentazione, tutto appare molto più invitante. Stavolta il ripieno delle zucchine, sarà a base di quinoa, dato che ho introdotto ieri l’argomento di questo “magico non cereale” appartenente alla famiglia degli spinaci e barbabietole. La quinoa è possibile integrarla in cucina, come esattamente faremmo con il riso, preparando così dei primi piatti o insalate oppure ancora come il ripieno di carne e verdura. Nel nostro caso oggi la useremo proprio per farcire delle zucchine tonde.

INGREDIENTI:wp-1489653549184.jpg

  • 4 Zucchine tonde 
  • 80 gr. di Quinoa
  • 1 Scalogno
  • 8 Pomodorini datterino
  • 1/2 Melanzana 
  • 1 cucchiaio d’Olio e.v.o
  • 1 spicchio d’Aglio
  • Sale e Pepe

 

PREPARAZIONE:

Laviamo per bene le nostre zucchine e con l’aiuto di un coltello eliminiamo la calotta zucchine. Fate un incisione nella polpa a croce, che vi faciliterà nello svuotare la zucchina e un cucchiaino, andate a raschiare l’interno al fine di estrarre la polpa rimasta; mettete da parte l’interno poichè lo andremmo poi ad inserire nel ripieno. Salate l’interno di ogni zucchina e mettetele poi rovesciate a scolare per una decina di minuti, così che venga eliminato il liquido interno. Nel mentre accendete il forno a 200°C (modalità statico) e preriscaldatelo; disponete le zucchine vuote e i cappelli su una teglia ricoperta da carta forno e infornate per 20 minuti. In una padella antiaderente fate rosolare, con un cucchiaio d’olio, lo scalogno finemente affettato. Unite poi la melanzana tagliata a piccoli tocchetti, la polpa delle zucchine ed i pomodorini tagliati; regolare di sale e cuocere per circa 10 minuti.
Passiamo alla nostra quinoa; prima di cuocerla, ricordiamoci di sciacquarla abbondantemente sotto acqua corrente. Potete farla cuocere direttamente in acqua bollente e salata (calcolate che il rapporto dovrà essere 1 parte di quinoa 2 parti di acqua) per circa 15/20 minuti; oppure potete tostarla, come fareste esattamente per preparare un risotto e man mano aggiungere dell’acqua bollente, lasciando sempre cuocere per circa un 20 minuti.  Una volta cotta, la quinoa si presenterà come un piccolo germoglio rotondo semi aperto, scolatela e fatela saltare in padella insieme alle verdure per qualche minuto. A questo punto non ci resta che riempire le zucchine con il ripieno di quinoa e verduree servirle tiepide.

Bon Appétit!